Questa è la mia amata Napoli. E’ più impegnativa di una donna con i suoi tanti contrasti. Attraente con le curve dei suoi vicoli e le rotondità del suo Vesuvio. Ammiccante con la sua cultura popolare e il fascino della sua arte. A Napoli l’acqua del mare pizzica la faccia, il sale ti resta sulla pelle quasi come se fosse un tatuaggio. A Napoli le urla dei pescatori si mescolano a quelle dei gabbiani e insieme compongono una melodia bella quanto i classici della canzone napoletana. La mia città ha più di mille volti e di notte si vede quello che di giorno non svela. Lì dove le strade hanno ciottoli e fossi, gli archi storici si alternano a finestre rotte e la miseria è anche nobiltà, i miei scatti diventano come francobolli di cartoline che non spedirei mai. Perchè Napoli non si può lasciare andare. Napoli resta sempre. Nella mente, negli occhi e nel cuore.  

Naples is my lover. It’s more complex than a woman with her conflicting personality. It’s as attractive with the curves of its narrow streets and its Volcano. It’s inviting with its culture and arts. In Naples the sea water caresses your face and the salt sticks on your skin like a tattoo. In Naples the shouting fishermen and the sound of the seagulls make a melody as beautiful as a classic Neapolitan song. My city has a thousand faces and during the night it tells you what it hides during the day. In Naples the streets are made of rocks and holes, the historical arches mix with broken house windows and the poverty becomes richness. In Naples my photos are like stamps on postcards that I would never send, because you cannot let Naples go. Naples stays on your mind, eyes and heart.

Commenti

Non sono ancora stati effettuati inserimenti.
Inserisci il codice
* Campi obbligatori
Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
Copyright © 2017 Federica Ariemma. Designed by Federica Ariemma. Written by Cristina Fei. All rights reserved.