Queste foto, senza colore, vogliono essere una denuncia, un grido d'allarme, perconcentrare l'attenzione su una situazione indecente, triste e irrispettosa nei confronti di una specie che è arrivata sulla terra prima di noi, quella stessa terra che noi abbiamo invaso, distruggendola e distruggendo la vita di questi innocenti che non possono difendersi. "Tanto sono solo animali", considerati degli oggetti, spesso usati per trarne profitto, in realtà l'unica cosa che li differenzia da noi è la parola. Sfruttati, maltrattati, ma non per questo inferiori a noi. Anzi... noi siamo tanto superiori da aver reso cose materiali il nostro peggior male, dimenticandone altre molto più importanti e ignorando ciò che di bello ci circonda. Come potremmo mai rispettare loro se non lo facciamo tra di noi? Loro che invece sono rispettosi diventano fenomeno da baraccone per saziare le voglie di chi non ha da fare e porta i figli allo zoo. Bambini urlanti, che li infastidiscono, che gli buttano oggetti solo per guardarli negli occhi un secondo e dire "ho visto la tigre", quella stessa tigre che però in quel posto, dietro le sbarre, ci passerà il resto della sua vita, anche se non ha colpe! Genitori, insegnate ai vostri figli che gli animali vanno coccolati e soprattutto rispettati, che non vanno tenuti dietro le sbarre, ma in prati liberi! Loro non hanno colpe, noi si!

Commenti

Non sono ancora stati effettuati inserimenti.
Inserisci il codice
* Campi obbligatori
Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
Copyright © 2017 Federica Ariemma. Designed by Federica Ariemma. Written by Cristina Fei. All rights reserved.